One shot con i ragazzini del liceo

Salve,

come promesso vi riporto l’esperienza di gioco di ieri mattina con i ragazzi del liceo di cui avevo parlato nell’altro post (quello in cui chiedevo consigli).

Alla fine ho optato per portare dei personaggi precompilati ma a metà, ho lasciato libera la scelta dell’allineamento, delle mosse (laddove andava scelto qualcosa) ma non dei legami. Primo errore, potevo lasciare vuoti anche i legami non avrei perso tempo come credevo…

di 6 che dovevano essere sono diventati 5, di cui 4 amici e compagni di classe per cui c’era un buon feeling al tavolo. L’altro ragazzo non è stato escluso dagli altri che non lo conoscevano, anzi. In totale due ragazzi e tre ragazze.

Chiedo se qualcuno di loro ha già giocato. Due mi rispondono di si, che hanno giocato a Cthulhu e Pathfinder ma sporadicamente. Una ragazza mi dice che ha giocato una volta a una cosa creata da un suo amico ma che non ricorda cosa fosse. Gli altri due mi dicono di no, ma uno di loro, un tipo iperagitato e simpaticissimo, mi dice che avrebbe sempre voluto provare.

Ci facciamo 2 chiacchiere al volo per conoscerci: sono tutti e 5 nerd e guardano\ hanno visto gli stessi anime che mi piacciono. La cosa diventa improvvisamente ancora più semplice.

Consegno i libretti, faccio un rapido escursus su come funziona il gioco, spiego le mosse ma senza entrare nel dettaglio di ognuna, gli chiedo di leggersi i libretti e di chiedermi tutto ciò che non capiscono.

Subito vedo che qualcuno mi bombarda di domande mentre gli altri (soprattutto chi aveva già giocato) prende quello che legge per buono senza approfondire.

Iniziamo. Li bombardo di domande per sapere delle loro razze, della cultura e dal luogo da cui vengono…

Il Barbaro mi dice che viene da Londra per cui già abbiamo capito che ci spostiamo in una situazione Europea fantasy. Le chiedo cosa ci fa da Londra allla Scandinavia, mi dice “sono fuggita durante la guerra, non ho aiutato nessuno perché odio il genere umano e ci ho goduto a vederli morire tutti”.

17 anni. Perfettamente comprensibile '^^

Il Coboldo mi dice che i coboldi sono degli esseri alti 1,50m con le scaglie metalliche pesantissime, per cui pesa 80Kg. Vuole dimostrare a tutti che è utile al mondo. Menomale non aveva la dinamite visto il casino che ha combinato(rendendo la partita molto divertente, invero).

Il Druido viene dalle Isole di Zaffiro, un luogo lontanissimo. Sono isole con delle grotte con dentro animali pericolosissimi, perfino un drago è un animale comune in questo mondo. E sputa acido.

La Chierica è un po’ in difficoltà, non sa che nome dare al suo dio e non sa come rispondere alle domande. Cerco di evitare di proporle io cose e chiedo agli altri al tavolo di darle una mano. Mi dice però, molto sicura, che i nani sono degli esseri eleganti e sinuosi e che ha preso la via del sacerdozio perché viene da una famiglia di preti.

La Barda si inventa delle cose molto carine sugli elfi, attingendo un po’ di qua e un po’ di là dalle cose “tipiche” che ha già visto. Ne deriva una visione mashup simpatica che piace a tutti.

Iniziamo col botto con i personaggi nascosti in una grotta, di notte, al freddo, nei pressi di un crinale inseguiti dagli orchi…

Non sto a fare il resoconto della partita perché non è importante, ma volevo riportare le mie impressioni:

1- Il gioco è piaciuto a tutti tanto che si sono messi daccordo per comprarlo (anche se volevano l’edizione vecchia con la copertina figa )

2- Mi sono divertito anche io e, quelli che considero difetti del gioco, non mi hanno pesato minimamente. Anzi, mi è venuta voglia di giocarci.

3-Citare cose che i giocatori conoscono mi ha aiutato tantissimo, anche uscendo un attimo dal gioco. Ad esempio descrivendo la lunga tavolata della locanda, dapprima immaginata come una roba da film sui vichinghi, subito è diventata la tavolata della Gilda di Fairy Tail. Ho chiesto come si pronunciasse “Ghoul” immaginando avessero visto Tokyo Ghoul e altre amenità. Mi è servito per stringere un po’ il rapporto(come dirgli di darmi del tu e chiedere “quanti di voi hanno accettato per saltare un giorno di scuola?”)

4- Ho trovato che chi aveva già giocato ha avuto più difficoltà, rispetto agli altri due, a reagire alle cose. La giocatrice del Chierico guardava costantemente la scheda cercando cosa potesse fare, come se non avesse altre opzioni di scelta. Il Druido ha preso la mano giocando e si è divertito con le trasformazioni ma sempre chiedendomi “ma posso fare anche così?” e la Barda aveva delle buone idee ma quando le chiedevo “come lo fai?” si bloccava.

Gli altri due molto più dentro al gioco, soprattutto il ragazzino esaltato che era diventato un tutt’uno col suo personaggio e reagiva lasciandosi trasportare.

5- Mi hanno chiesto se fosse difficile fare il Master a questo gioco e gli ho spiegato brevemente come funziona “dietro” a tutto. Sono rimasti increduli a sentir dire che tutto quello che è successo lo abbiamo scoperto insieme.

6- Alla fine, dopo 4 ore di gioco (per niente stancanti e volate) volevano continuare a giocare

7- Ho avuto più esperienze negative con gli adutli!

10 Mi Piace

Ogni singolo paragrafo di questo post meriterebbe un applauso e un topic a parte. Daje così :muscle:t3:

3 Mi Piace

God’s work @DaniloSesti, god’s work.

2 Mi Piace

Spettacolo!! Mi sembra un’esperienza formativa a 360°!

3 Mi Piace

Questo è un post che ho letto davvero con piacere!

2 Mi Piace

Potresti invece spiegarmi che cos’è questa iniziativa dove fai giocare i ragazzini delle superiori? Si tratta di un’associazione culturale della tua zona?

Giocaruolando

Pagina di Facebook

C’è tutto qua. Io fino alla settimana scorsa ne ignoravo l’esistenza, ma mi hanno chiesto la disponibilità per mancanza di un master per un gioco di Narrattiva e ho accettato

Scusa se deraglio (al più splittiamo), ma questi “finalisti”?! Qualcuno ha spiegato agli organizzatori che al GDR non si vince?

Poi ho continuato e ho letto le Ruolimpiadi

1 Mi Piace

Eh, purtroppo li abbiamo dovuti valutare secondo una scala inutile e stupida (no davvero, na roba con punti negativi per il metagame), ma a loro non sono stati spiegati i criteri di valutazione, nè ne abbiamo parlato durante il gioco. Non so però come gli è stato posta la cosa a monte.

Si sono pure arrabbiati perchè “mi sono scordato” di mettere la maglietta XD

Ma scusa, con la mentalità dei punti negativi per il metagame come pensavano di proporre un gioco di Narrattiva? Scusa, so che non puoi rispondere a queste domande, è che mi sembra talmente un controsenso che devo porre la questione in qualche modo.

Comunque, complimenti nel fare di necessità virtù e dare una bella esperienza a dei ragazzini voraci. Sono un po’ scettico su quello che li aspetti negli altri appuntamenti…

Se passa di qui un laureato in materie legate alla didattica e all’apprendimento gli prende un colpo. :heart:

Sulle Ruolimpiadi, mi esprimo solo per dire che chi mi conosce sa che sono anni che vorrei che venissero cambiate, ma mi sono anche stancato di combattere contro i mulini a vento.

2 Mi Piace

Per portare avanti la cosa hanno bisogno di sponsor e Narrattiva è uno di questi, quindi sono obbligati a far giocare anche loro giochi. Poi il referente di turno(quello con cui ho parlato) credo non sappia nemmeno di cosa parlino i giochi di Narrattiva, anzi, più volte mi ha detto di “modellare l’avventura per i ragazzi”. Inizialmente la scelta del gioco doveva ricadere su Urban Shadows…

@danieledirubbo dovrei informarmi su cosa è stato detto ai ragazzi, io non ho menzionato nè punteggi nè altro e ho compilato il foglio una volta che loro se ne sono andati. Nessuno, almeno al mio tavolo, ha parlato di “vincere” o “perdere” a un gdr :smiley:

Le ruolimpiadi hanno senso solo per il Pass gratis (così come questa cosa che, comunque, mi ha fatto guadagnare dei soldi… :stuck_out_tongue: )

1 Mi Piace

Bravo. Minali dall’interno. Infiltrati dove meno se lo aspettano.

3 Mi Piace

Salve a tutti!!!

Mi è capitato durante questa quarantena di giocare nuovamente con dei ragazzi del liceo sempre per lo stesso progetto di cui sopra (per cui non sto ad aprire un altro topic, non avrebbe senso).
Questa volta, siccome ho notato che 6 giocatori neofiti sono tanti, ho allegerito la cosa utilizzando la versione da one shot della epicentrum così da togliermi un po’ di cose a cui pensare (caratteristiche simil dnd, ingombro, allineamento ecc ecc).

Giocata super positiva, migliore anche di quella precedente. Avrei voluto far fare i pg ai ragazzi ma, anche qua, per motivi di tempo ho preferito farli io (anche se ci vuole veramente nulla) ascoltando però prima via chat le loro idee, cosa avrebbero voluto vedere in gioco, cose che preferiscono ad altre e tutto il resto.

Ne sono venute fuori cose bellissime, tipo l’unica ragazza del gruppo che ci teneva ad avere un compagno animale\famiglio\schiavo e con il ranger ha deciso di avere un Drago. di 3 Metri. (Era un cucciolo) o il guerriero Minotauro, dove MInotauro era il suo soprannome a causa della corazza che portava. Insomma, i ragazzi si sono sbizzariti tantissimo…per assurdo quello che ha giocato “peggio” e che ha tirato fuori idee meno intriganti è stato l’unico che aveva già giocato a DW mentre chi aveva avuto singole esperienze con DnD, 7thSea e non ricordo cos’altro (dnd 5 con l’ambientazione con gli animali umanoidi mi pare) ha aggiunto tantissimi dettagli, fatto domande e preso il gioco per le corna.

La scena più bella è stata quella finale, scontro contro un troll in cui si sono sentiti tutti in tensione a combattere contro una cosa che continuava a rigenerare e che sembrava inarrestabile creando alla fine un gioco di squadra bellissimo.

Niente, giocare con gente così è sempre divertente (e devo dire che la versione da one shot mi piace molto di più, soprattutto per la storia delle Origini)

2 Mi Piace

In generale c’è anche da dire che DW sulla one shot spacca davvero davvero un casino.

Le mie esperienze personali sono sempre state fenomenali nelle one shot o nelle prime sessioni.

Domanda: avete giocato dal vivo, vista la riapertura, o online? E se online, con cosa?

1 Mi Piace

Guarda, io sono anni che dico che dw secondo me funziona meglio come one shot. Anzi anni fa, nella vecchia locanda, feci una discussione su come giocarlo ad avventure singole piuttosto che a campagne. Ogni avventura gestita come una prima sessione.

Abbiamo giocato online utilizzando Google Meet (che fino a settembre è gratuito) e per il lancio dei dadi rolldicewithfriends che crea una pagina condivisa (http://rolldicewithfriends.com/rooms/dungeonworld17maggio qua c’è lo storico dei lanci della partita, ad esempio)

2 Mi Piace

Sono d’accordissimo.
Il mio hack di DW parte proprio da questo assunto: dividere il gioco in missioni singole, possibilmente facendo partire tutto in media res.
Con un loop simile a Blades in the dark: missione -> downtime -> missione -> ecc

Tra l’altro stavo riguardando la registrazione della partita e ci sono alcune chicche interessanti tipo

Guerriero: Carico il mostro con la mia ascia, tento di tranciargli una gamba

Io: Ok, il problema è che la portata della sua arma è maggiore della tua, prima che tu possa avvicinarti abbastanza con la tua ascia la sua enorme clava di legno ti piomberà addosso. Dovrai schivarla o evitarla in altro modo.

Guerriero: Non c’è problema…prima ho provato a schivare ma senza successo, facciamo che lo carico e quando la sua arma cala sopra di me stringo i denti e vado avanti. La distruggo!

Io: mmm sembra proprio che vuoi Sfidare il Pericolo con Forza…

Guerriero: pensavo più a utilizzare la mossa Piegare Sbarre\ Sollevare Cancelli, posso?

Io: beh, direi di si, non ho mai visto utilizzarla così ma direi che ci sta alla grande, d’altronde è come se fosse uno “zoom” più specifico su Sfidare il Pericolo.

Tiro: 10+

Guerriero: scelgo di “non metterci troppo” così da non perdere tempo e poter continuare l’avanzata e…niente di valore viene danneggiato, sia mai di distruggere qualcosa che non dovrei

Io: Ok, ti lanci contro il mostro. La sua clava di legno rovina dall’alto verso la tua testa ma con un poderoso colpo d’ascia la mandi in frantumi sotto gli occhi esterrefatti della creatura, gli sei addosso, cosa fai ora?

3 Mi Piace

Ahahhaha capolavoro.

Comunque anche a me chi non ha mai giocato e inizia con DW ha sempre dato più soddisfazioni.