Rapscallion: dubbi sulle mosse con esempio di gioco [mosse tradotte in allegato]

[LA LISTA DELLE MOSSE in ITA è scaricabile alla fin del post]

Ciao ragazzi,

come avevo preannunciato proprio qui alla Locanda, ho iniziato una campagna di gioco a Rapscallion, il PBTA a tema piratesco. Abbiamo fatto la sessione zero, è l’avventura della nostra ciurma è iniziata con un bell’abbordaggio! I pirati erano stati attaccati da un’altra nave e la prima scena è iniziata con i nemici sulla nave che affrontavano i vari membri della ciurma…è da subito mi si è palesato quello che io ritengo un grosso problema del gioco ed è per questo motivo che vi chiedo una mano.

La scena era la seguente (ma ce ne sono state varie poi con lo stesso problema): lo Spadaccino polpo (è una specie di pesce uomo) stava affrontando due nemici contemporaneamente, durante lo scontro ha ucciso il primo, ma la sua è rimasta conficcata per terra (6-), ha deciso che non aveva tempo per estrarla, voleva quindi evitare il fendente in arrivo e gettarsi sopra l’altro pirata per rubargli l’arma…“Ottimo” penso, cerco nelle mosse un qualcosa di simile a “Sfidare il pericolo”, ma tale mossa non c’è. Decido quindi che riesce ad evitare il fendente, si lancia sul nemico e gli faccio tirare la mossa “Colpire o sparare” per vedere come va la colluttazione.

Altro esempio: l’albero della nave si sgancia e inizia a roteare, il Capitano viene colpito in pieno petto e sbalzato in mare, la sua sciabola rimane sul ponte. Quando riesce a tornare sulla nave, decide che vuole scivolare in mezzo allo scontro per recuperare la sua arma…qualcuno ha detto “Sfidare il pericolo?”…niente, la mossa non c’è e quindi decido di fargli tirare un “Break in or out (irrompere o scappare”), i giocatori concordano e quindi tiriamo.

In entrambi gli esempi, la mossa perfetta secondo me sarebbe stata un “Sfidare il pericolo”, ma da quando interpreto io non esiste e quindi nel primo caso ho deciso di far succedere quanto narrato e nel secondo mi sono rifugiato in un altra mossa. Vi chiedo, ho fatto bene? Trovate altre mosse più adeguate? Come avreste gestito le situazioni?

Cosa ne pensate della mancanza di una mossa simile ad un “Sfidare il pericolo”?
E la prima volta che in un PBTA action a cui gioco manca una mossa di questo tipo, a mio parere è una grave mancanza e le cose sono due: o il gioco è scritto per trattare altri temi (ma non mi sembra) o il gioco è scritto male.

Come gestireste la cosa? Aggiungereste una mossa?

Evoco @ranocchio @danieledirubbo @Hasimir che potrebbero essere interessati all’argomento e potrebbero chiarire i miei dubbi.

Di seguito la lista delle mosse tradotte dal mio gruppo in italiano:
Rapscallion - playmaterials ITA.pdf (224,9 KB)

2 Mi Piace

Forse l’unico caso in cui tradurre con Parlé ha senso.

(però attento che ha l’accento acuto)

Allora, io non conosco il gioco e queste regole, però la prima cosa che mi sento di dire è questa: se un personaggio prova a fare qualcosa di non coperto da una mossa, allora i casi sono due:

  1. È lapalissiano che l’azione riesca: non ci sono impedimenti, pericoli, è banale. L’azione dovrebbe riuscire, punto e basta.

  2. Il game master fa una delle sue mosse. Per esempio, ammesso che ci sia questa mossa del game master, può offire un’opportunità, con o sensa un costo. Insomma, fai una mossa (morbida) e chiedi al giocatore “Cosa fai?”.

1 Mi Piace

Grazie della risposta Daniele :blush:

Okay, concordo ed è quello che ho fatto nella prima scena

Okay, anche per questo. Esempio: “Riesci a prendere la tua spada, ma sicuramente rimarrai ferito. Cosa fai?”

Entrambi i punti sono corretti, ma il problema sta nel fatto che ho sminuisce l’azione (punto 1), dicendo “ok, alla fine non è così pericolo quindi riesci”, oppure gli tiri addosso una mossa. Il problema di questi due punti è che lasci completamente nella mani del master giudicare l’azione fatta dai giocatori, mentre se ci fosse una mossa appropriata, in questo caso “Sfidare il pericolo”, io, rispettando i miei principi, potrei giocare per vedere cosa succede, non starebbe a me giudicare quanto quell’azione può essere folle e spregiudicata , si tira e si narrano le conseguenze, ovviamente partendo dalla fiction iniziale. Nel caso in cui non ci sia una mossa che si attiva, io giudico se:

  • Non lo RITENGO (io) abbastanza pericoloso, va proprio come raccontato;

  • Se lo RITENGO (io) pericoloso, gli faccio una mossa che comunque non risolve il problema originario perchè se ci pensi, con questo schema, si andrà avanti finché l’azione descritta dal giocatore, MI piace e quindi non gli buttero addosso altre mosse perchè ritengo sicuro quello che ha fatto.

Sto rispettando le regole se agisco in questo modo? Si, certo, ma si sta accentrando molto di più il potere sul master.

1 Mi Piace

È tutto vero ma, in mancanza di una mossa dei giocatori che ti dica quali regole seguire, si sta sul flusso di base della conversazione che dice che, quando un giocatore ti guarda per capire cosa succede, tu (game master) devi fare una mossa (morbida).

Cioè, ti potrà sembrare anche molto arbitrario e in mano al game master, ma è così che funziona un gioco Powered by the Apocalypse. D’altra parte, il game master non è davvero da solo nel prendere queste decisioni: ha i suoi obiettivi, i suoi principi e le sue mosse.

P.S. Non è la prima volta che sento i giocatori lamentarsi del fatto che il game master dovrà prendere delle decisioni arbitrarie. Eh, mi dispiace dirvi che è così: il game master deve spesso prendere decisioni arbitrarie. Anche in questi giochi. Quello che cambia è il resto del sistema che ti supporta (o no) e la cultura di gioco e di fiducia al tavolo che hai costruito (o no).

2 Mi Piace

Ha già detto tutto @danieledirubbo , con il quale concordo.
Posso solo aggiungere una cosa: l’assenza di una mossa simile a Defy Danger è secondo me un gran bene perchè aiuta moltissimo a giocare meglio il resto del regolamento.

Il punto delle Mosse è quello di codificare e incentivare il tipo di fiction che interessa al gioco… il resto è banale e secondario e può quindi essere deciso arbitrariamente dalla conversazione fra Giocatori e GM.

La presenza di una Mossa “generica” come Defy Danger rema fortissimo contro a questo principio, a meno che non sia codificata in modo molto stringente e specifico.

In AW Act Under Fire è legato a una singola caratteristica, e copre uno specifico tipo di narrazione e di approccio all’azione.
Al contrario in DW e derivati il fatto che la Defy Danger sia legato a più caratteristiche in base alla narrazione la rende de-facto un maledetto asso piglia tutto:

  • rende difficile uscire dall’ottica (aliena ai PbtA) che si tirino i dadi per riempire un vuoto/pausa della narrazione :weary:
  • rende difficile uscire dall’ottica (aliena ai PbtA) che si usino i dadi per rompere le scatole ai PG (perchè le cose ce le si deve guadagnare a suon di dadi :slightly_frowning_face: )
  • rende difficile uscire dall’ottica (aliena ai PbtA) che in caso di dubbio il GM “chiama” un tiro a caso tanto per muovere le acque :tired_face:

Non conosco Rapscallion ma evidentemente l’idea è che o i PG fanno le cose “da pirata” (per come codificato dalle loro Mosse) oppure sticazzi decide il GM (attraverso l’appropriato uso di Reazioni Morbide e Dure) e via di lungo.

Per me non fa una piega :slight_smile:

2 Mi Piace

Grazie ragazzi,

concordo anch’io con voi per quanto riguarda il cosa fare in assenza di una mossa. Per quanto riguarda questo specifico caso sinceramente è una cosa che non mi gusta perchè non permette di dare il giusto focus ed epicità a determinate scene, ma probabilmente non era lo scopo del designer. “Sfidare il pericolo” alla fine è quello che permette al master di dare maggior enfasi ad un combattimento, esaltando i punti di forza di un nemico.
Poi chiaro, l’asso piglia tutto può non piacere, ma per il genere di gioco, qualcosa che permetteva un maggior focus sul combattimento, quindi una mossa magari ben precisa e su una sola caratteristica come AW, per mio gusto personale ci sarebbe stata, però qua ricadiamo appunto sul gusto.

Vi faccio allora un’ultima domanda, secondo voi un gioco action ha bisogno di una mossa tipo “Sfidare il pericolo?”/“Defy Danger”/“Act under fire”? E se si, come dovrebbe essere strutturata?

1 Mi Piace

Come dicevo nel thread che è stato splittato da questo -> secondo me in realtà ha senso SOLO quella mossa :smiley:

Ciao Matteo,

scusa non capisco a quale thread ti riferisci :persevere: e quindi non capisco il resto della risposta :sob: :sweat_smile: puoi argomentarlo meglio? Grazie :slightly_smiling_face:

Il thread splittato è qui: Ha senso avere una mossa sola?

Comunque io più ci penso, più mi sembra che sia una scelta voluta per rinforzare un immaginario piratesco " scavezzacollo ", e una mossa alla " Sfidare il pericolo " ti farebbe pensare due volte prima di tentare qualcosa di assurdo perché dovresti tirare con tutti gli effetti del caso. Non dico che è un gioco in cui si debba accettare qualsiasi assurdità, ma lascia aperta la conversazione ad ogni tavolo di scegliere il proprio gusto piuttosto che " mercanteggiare " con il Gm o i dadi ogni situazione.

O forse è la stanchezza :smiley:

Poi, sì, il mio grosso difetto, in questa conversazione, è che non conosco il gioco, non l’ho letto, non ci ho giocato, e quindi sto blaterando a caso. E non va tanto bene.

2 Mi Piace

Grazie @Matteo_Sciutteri, adesso ho capito a quale thread ti riferivo, mi sono riletto tutto e ho lasciato anche una mia personale opinione.

Sono felice di aver letto che io e @danieledirubbo ( :heart: :grin:) la pensiamo allo stesso modo sul discorso che la mossa unica sbilancia l’autorità narrativa/decisionale verso il master. Ribadisco però che l’assenza di Sfidare il pericolo o di qualunque altra mossa (ovviamente in altri casi), si porta dietro lo stesso problema di accentramento delle decisioni sul master.

Buona Pasqua a tutti :smile: :rabbit:

2 Mi Piace